AMICI DEL VILLAGGIO CRESPI è un punto d'incontro per gli affezionati di Crespi,
per chi vuol concorrere
a tutelare questa straordinaria utopia urbanistica...

Cosa
significa
essere Patrimonio Mondiale Unesco?


TUTELA E SALVAGUARDIA
CONOSCENZA E APPROFONDIMENTI
ATTUALITA' E DOCUMENTAZIONE
SUPPORTO ORGANIZZATIVO

  scarica
il nostro
informativo
(pdf)




 



AGGIORNAMENTIRECENTI



MAGGIO 2008: molto seguita anche la giornata dedicata a "Crespi oggi - Il punto di vista dei visitatori". Visite guidate al mattino al Villaggio e al mausoleo, proiezione del filmato "Memorie di Crespi d'Adda - il passato riemerso", presentazione delle ricerche universitarie sui flussi turistici a Crespi e interessante seminario nel pomeriggio.


MARZO 2008: L'Eco di Bergamo ha dedicato alla prima serata della nostra iniziativa "Crespi oggi" (la seconda è fissata per il 10 maggio) un articolo introduttivo in prima pagina e all'interno un'intera pagina di approfondimento. I titoli sono eloquenti: "Crespi patrimonio dell'umanità. Serve un aiuto per il rilancio"; "Rilancio di Crespi. Non lasciateci soli". (marzo 2008)


MARZO 2008: La serata "Crespi oggi - Il punto di vista degli abitanti" dedicata alla presentazione delle ricerche universitarie è stata molto ricca e partecipata. Hanno risposto all'invito, oltre agli amministratori di Capriate SG, anche i rappresentanti delle istituzioni che stanno seguendo il piano di gestione di Crespi (Ministero, Soprintendenza ecc.).


OTTOBRE 2007: Abbiamo illustrato agli amministratori di Capriate San Gervasio e poi inviato alla Soprintendenza una segnalazione riguardante i colori degli edifici di Crespi, affinchè si restituiscano al Villaggio idonee e coerenti caratteristiche cromatiche, in grado di rispecchiare la sua natura di città ideale, di progetto unitario e armonioso.


LUGLIO 2007: Ministero, Soprintendenza, Regione, Provincia e Comune si sono seduti intorno a un tavolo e hanno sottoscritto un impegno per affrontare insieme la redazione del piano di gestione di Crespi.

MAGGIO 2008: Abbiamo inviato a Ministero e Unesco la petizione con 3.500 firme raccolte tra i residenti e i tanti visitatori appassionati e sdegnati per le condizioni del lavatoio, e del degrado di una parte del Villaggio.


ELENCO ARTICOLI


Gli articoli sono suddivisi nelle seguenti categorie:

TUTELA
e salvaguardia:
le nostre iniziative per tutelare e salvaguardare il Villaggio Crespi ed il suo valore storico;

CONOSCENZA e approfondimenti: le nostre iniziative per conoscere e far conoscere meglio la preziosa realtà di Crespi;

ATTUALITA' e documentazione: documenti, saggi, articoli su Crespi e la sua attualità proposti e commentati;

SUPPORTO organizzativo: iniziative dedicate a Crespi alle quali forniamo supporto.
FEBBRAIO 2008 - CONOSCENZA
La percezione della qualità della vita
nel Villaggio di Crespi d'Adda
OTTOBRE 2007 - TUTELA
"Crespi sembra l'arlecchino!"
Per i colori serve un criterio su basi storiche
LUGLIO 2007 - ATTUALITA'
La campagna di sensibilizzazione muove Ministero, Regione e Provincia
GIUGNO 2007 - ATTUALITA'
Elezioni comunali a Capriate: la "produzione culturale" è il futuro della fabbrica di Crespi
GIUGNO 2007 - ATTUALITA'
Cosa significa essere Patrimonio Unesco? Quali sono i vantaggi e i rischi?
MAGGIO 2007 - TUTELA
Lavatoio: abbiamo inviato la petizione
(3.500 firme) a Ministero e Unesco
MAGGIO 2007 - CONOSCENZA
Come è cambiato il Villaggio negli anni?
Uno studio sul capitale fisico
APRILE 2007 - ATTUALITA'
Cinque anni di impegno su Crespi:
il Comune "investe" nella storia
2007 - TUTELA
La "trama d'origine": il nostro impegno
per la tutela dei caratteri storici di Crespi
OTTOBRE 2006 - SUPPORTO
Il gruppo di lavoro internazionale Alpe Adria a Crespi d'Adda
LUGLIO 2006 - ATTUALITA'
Il Comune di Capriate san Gervasio
diventa Città... grazie a Crespi
GIUGNO 2006 - CONOSCENZA
Il Villaggio industriale Crespi nelle pagine
di Scuola Officina
MAGGIO 2006 - CONOSCENZA
Presentazione del filmato: "Memorie di Crespi d'Adda: il passato riemerso"
MAGGIO 2006 - SUPPORTO
Crespi d'Adda meta di un seminario internazionale
2006 - TUTELA
Le case operaie non erano bianche.
La nostra osservazione cambia il Piano
GIUGNO 2005 - CONOSCENZA
La comunità di Crespi coinvolge
l'Università di Bergamo
2005 - CONOSCENZA
E' nato il Comitato di coordinamento
del "Decennale Unesco"
OTTOBRE 2004 - SUPPORTO
Il FAI sceglie Crespi d'Adda
GENNAIO 2004 - ATTUALITA'
Crespi d'Adda, patrimonio di uomini
e non di pietre
2004 - TUTELA
Salviamo il lavatoio storico di Crespi:
le sue condizioni sono una vergogna
2003 - ATTUALITA'
L'Associazione Culturale Villaggio Crespi si presenta sull'informativo comunale
APRILE 2002 - ATTUALITA'
Le problematiche di Crespi. Lettera aperta del Consiglio Pastorale agli amministratori
1996 - ATTUALITA'
Chorus: un modello di sviluppo di respiro europeo per Crespi


 
 
QUESTIONI APERTE

PETIZIONE PER IL LAVATOIO E IL DEGRADO:
3.500 firme al Ministero e all'Unesco per salvare il lavatoio storico (simbolo del degrado che caratterizza diversi edifici di Crespi). Già prima, avevamo pulito il lavatoio in collaborazione con Legambiente.
Nei mesi seguenti Ministero, Regione e Provincia hanno dato vita a un tavolo di lavoro per la redazione di un Piano di gestione di Crespi.

CASI POSITIVI

I COLORI
DEGLI EDIFICI
DI CRESPI: abbiamo inviato una nostra analisi alla Soprintendenza ed al Comune per sottolineare il fatto che nel Piano di conservazione manca un criterio storico che possa ridare al Villaggio il suo aspetto uniforme e armonioso di città perfetta. Il nostro spunto è stato accolto. Ora l'Amministrazione sta approfondendo il Piano con l'aiuto del Politecnico di Milano.
TOMBA DEL LAVORATORE: abbiamo inviato una segnalazione alla Soprintendenza per sottolineare l'importanza di salvare una tomba di grande valore storico. La tomba è stata perfettamente restaurata dall'autorità locale.

LAMPIONI STORICI: abbiamo evidenziato il valore storico dei lampioni presenti nel Villaggio sulla base di varie fotografie d'epoca. Grazie all'intervento della Soprintendenza ed all'impegno del Comune, invece di essere sostituiti i lampioni sono stati restaurati. Inoltre, i nuovi lampioni seguono ora il disegno di quelli storici.

IL SELCIATO
DEL BERSOT:
il dimezzamento del tracciato e l'utilizzo di cemento al posto dei ciottoli grossi di fiume per il muretto di contenimento ci hanno spinto a criticare le scelte progettuali. L'intervento è stato prima sospeso e poi modificato solo in parte per l'avanzata fase dei lavori.